Tu sei qui

Canederli

E' un piatto tipico della gastronomia Tirolese, in particolar modo delle città di Trento e Bolzano. Piatto molto gustoso e nutriente adatto soprattutto al periodo autunnale ed invernale.

20min
maia.it

Ingredienti

Dosi per 4 porzioni / 12 canederli
2 uova Biologiche Maia
200 g pane raffermo
100 g speck
Noce moscata q.b.
2 l brodo di carne
40 g farina 00
1 cipolla
30 g burro
150 ml latte intero
1 cucchiaio prezzemolo tritato
1 cucchiaio erba cipollina tritata
Sale q.b.
Olio extra vergine di oliva q.b.
Pepe q.b.

Preparazione

  1. 1

    Metti in una scodella il pane raffermo tagliato a dadini di circa un centimetro e aggiungi le uova sbattute con un pizzico di pepe, il sale ed il latte. Mescola per bene e lascia riposare per almeno due ore coprendo il tutto con un tovagliolo o uno strofinaccio.
    Durante le due ore ricordati di mescolare di tanto in tanto il pane, in modo che l'impasto assorba bene e in modo omogeneo il liquido. Il pane deve diventare umido e morbido, senza rompersi.

  2. 2

    Taglia ora finemente lo speck e la cipolla e prepara un soffritto in olio extravergine d'oliva e burro.
    Lascia raffreddare il soffritto e incorporalo all'impasto di pane insieme agli altri ingredienti: il prezzemolo e l'erba cipollina tritati, la noce moscata e infine cospargi sopra la farina.

  3. 3

    Mescola il tutto con cautela e per bene e copri il recipiente per almeno mezz'ora per far si che tutti gli aromi dei vari ingredienti si fondano dando origine al sapore tipico dei canederli.

  4. 4

    Forma con l'impasto delle palline che dovranno avere un diametro di circa 5-6 centimetri. Per evitare che il composto si appiccichi troppo alle mani, bagnale in una scodella d’acqua che terrai accanto.

  5. 5

    Una volta confezionati i canederli cospargili di farina.
    Prepara ora il brodo di carne e falli cuocere, tutti insieme, per almeno 15 minuti a fuoco molto basso.
    Quando verranno a galla i canederli saranno pronti. Servili in brodo oppure con burro fuso e salvia, naturalmente ancora ben caldi.