Tu sei qui

Cantucci al pistacchio di Bronte

Tradizionale e famossissimo dolce Toscano, diffuso e apprezzato in tutto il mondo. 
I cantucci si possono preparare, oltre che con le mandorle, con altri squisiti ingredienti come il pistacchio di Bronte, per ottenere delle varianti nuove, altrettanto golose ed intriganti. Preparali anche tu! Accompagnati da un buon bicchiere di vino dolce, concluderanno in bellezza (e dolcezza) una splendida cena con gli amici!

30min
maia.it

Ingredienti

3 uova fresche Biologiche Maia
400 g farina 00
1/2 bustina di lievito per dolci
100 g zucchero
100 g pistacchi di Bronte

Preparazione

  1. 1

    Comincia con il preparare i pistacchi sciacquandoli sotto l'acqua corrente e successivamente
    tagliandoli per il senso della lunghezza in pezzi grossolani. Importante è fare attenzione a non tritarli. Quando avrai finito, mettili da parte poichè li aggiungerai per ultimi all'impasto. 

  2. 2

    Su una spianatoia versa la farina a fontana. Rompi le uova e versale al centro, aggiungi poi il lievito per dolci, un pizzico di sale e lo zucchero. Impasta il tutto con le mani fino ad ottenere un impasto elastico e molto morbido.
    Puoi aggiungere un goccio di latte se troppo sodo oppure della farina se troppo liquido.
    Unisci poi i pezzetti di pistacchio e continua a lavorare la pasta in modo da distribuirli in modo omogeneo. 

  3. 3

    Forma, con l'impasto, un filone lungo e stretto per dare la forma tipica del cantuccio.
    Preriscalda il forno a 180 gradi.
    Su una teglia stendi della carta forno e adagia il rotolo di impasto.
    Cuoci per circa venti minuti controllando spesso la cottura, non appena il filone si sarà solidificato, toglilo dal forno e su un tagliere taglialo a fette della misura di due centimetri circa.
    Disponi nuovamente le fette sulla teglia e ponile nuovamente in forno e cuocile per circa 10 minuti.
    Sforna i cantucci e lasciali raffreddare bene prima di servirli!